Uncategorized

Cara amica, caro amico,

oggi vogliamo parlarti di una cosa importante e che per molti è ancora un tabù: come il Covid influisce negativamente sulla salute mentale e sul benessere psicologico.

L’infezione causata dal Covid-19 è una sindrome multisistemica, che può colpire vari organi del corpo (cuore, polmoni, reni, ecc) e lasciare importanti strascichi che possono persistere per mesi dopo l’infezione (in questo caso si parla di Long-Covid).

Tra i potenziali organi bersaglio del Covid-19 rientra anche il cervello e, più in generale, il sistema nervoso centrale e periferico.  Da qui deriva la definizione “Neuro-Covid“, termine con cui si indicano una serie di disturbi che possono insorgere nelle persone che hanno sviluppato la malattia e che possono anche cronicizzare: vertigini, mal di testa, perdita dell’olfatto e del gusto, stati confusionali, ridotta concentrazione e perdita di memoria.

Numerosi studi hanno inoltre documentato come il Covid sul cervello possa avere un impatto molto significativo e complesso: stati di ansia e depressione, allucinazioni e altri sintomi psichiatrici.

Le nuove ricerche dimostrano che queste complicanze neuropsichiche e neurologiche vanno a colpire anche le fasce di età giovani (20-40 anni) pur avendo contratto forme lievi di Covid o non avendo manifestato problemi respiratori.

Quando parliamo di Neuro-Covid dobbiamo fare chiarezza e non confondere queste complicanze con lo stress psicosociale che è principalmente legato ai timori del contagio, al forzato isolamento, al sentimento di scoraggiamento e paura.

Neuro-Covid, Long-Covid, Stress psicosociale… questa pandemia da oltre 2 anni ha reso il nostro quotidiano ancora più complesso ed intricato.

A volte ci si sente sopraffatti, a volte si stringono i denti e con sforzo si sopporta questo pesante fardello da portare nella giornata.

Ma possiamo fare qualcosa per “sentirci meglio”?

Questa domanda è importante e vale la pena fermarsi un attimo per chiederselo.

Il primo passo è sicuramente quello di riconoscere di avere addosso un disagio, un malessere che non ci fa stare bene.

Il secondo passo è poi sentire l’esigenza di fare qualcosa per sé stessi.

Il terzo passo è quello di rivolgersi a specialisti esperti del settore che sappiano effettuare la corretta diagnosi e valutare il giusto percorso diagnostico-terapeutico.

Bene, tu mi dirai, ma non è così facile, non so nemmeno che strada prendere … come faccio?

Ecco, siamo qui per darti un suggerimento: Prendiamoci cura di noi, insieme!

“Insieme ci prendiamo cura” è un Progetto nato sul territorio proprio per aiutarci a fare qualcosa di buono per noi, prendendoci cura -insieme- della nostra salute mentale e del nostro benessere psico-sociale.

Si tratta di un servizio di supporto e di accompagnamento gratuito per chiunque senta la necessità di rimettere al centro sé stesso. Potrai riattivare il benessere della mente e del corpo divertendoti e socializzando con la WATT© lungo i bellissimi percorsi verde del territorio, oppure potrai dedicarti del tempo di qualità insieme ad uno psicologo competente e attento per affrontare quei momenti di fragilità psichica, emozionale o relazionale che ti affaticano. 

Qui puoi compilare il FORM per accedere al servizio, oppure puoi scrivere una mail a info@vivainsieme.it o chiamare il numero 075 9698534 nei giorni di Lunedì, Mercoledì, Venerdì, dalle 15:00 alle 17:00.

Insieme ci prendiamo cura!

 

Grazie a Fondo beneficenza e opere di carattere sociale e culturale di Intesa Sanpaolo

Con il sostegno di Fondazione Perugia e di TESI Tecnologie e Sistemi Integrati Srl

 

Con il patrocino di:

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Regione Umbria

Università degli Studi di Perugia

Comune di Assisi

Comune di Bastia Umbra